Bretagna…tra oceano, camper e castelli

Castello di Trècesson

LA BRETAGNA CHE  NON TI ASPETTI, UN INCANTO DI FORESTE , MARE, OSTRICHE E CASTELLI 

Info generali:

BRETAGNA

Territorio
Coordinate
del capoluogo
48°06′53″N 1°40′46″WCoordinate: 48°06′53″N 1°40′46″W (Mappa)
Superficie 27 208 km²
Abitanti 3 175 064 (2009)
Densità 116,7 ab./km²
Dipartimenti 4
Arrondissement 15
Altre informazioni
Lingue francese, bretone, gallo
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 FR-E
Nome abitanti bretone (breton(ne))

COSA VEDERE:

Il nostro viaggio parte dal bellissimo castello di Comper , rocca del medioevo , definita come una delle più sicure roccaforti della Bretagna; si narra che tra le acque dello stagno si nasconde il palazzo di cristallo.

Il castello , oggi sede del centro che si occupa di tener vive le tradizioni e tramandare la leggenda su Artù , Merlino e i coraggiosi cavalieri della tavola rotonda, si trova all’interno della foresta di Brocèliande, una piccola macchia verde a ovest di Rennes, ultimo pezzo rimasto della fitta foresta che ai tempi ricopriva tutta la Bretagna centrale.

La leggenda racconta che in questo luogo si ritirava Merlino alla ricerca di quiete; qui Merlino incontrò Viviana e se ne innamorò perdutamente dal primo sguardo; per conquistare Viviana , le creò un castello fatato solo per loro due.

In tutta la foresta piena di storia, si possono trovare molti riferimenti al mito dei cavalieri della tavola rotonda, sono molti i luoghi da visitare meta degli amanti dei racconti intrisi di magia.

Poco distante si può visitare la tomba di Merlino, dove  ai suoi rami gli innamorati appendono fiori, nastrini e biglietti con la richiesta di incantesimi d’amore.

Della Bretagna è facile innamorarsi delle sue coste e dei i suoi villaggi, dove la vita di tutti i giorni è scandita dagli orari delle maree; ogni angolo regala paesaggi imprevedibili e con la bassa marea è possibile fare passeggiate indimenticabili.

Ma la Bretagna non è solo mare,  all’interno si trova una regione molto appartata, si può viaggiare ore e ore e non incrociare nessuno sulla strada , ma si possono visionare castelli  secolari;una Bretagna per palati molto raffinati, una terra meravigliosa e tutta da scoprire.

Provenendo da Est nel dipartimento di Ille et Vilaine , la prima tappa di questa meravigliosa regione è Vitrè , seducente cittadina con un castello magnifico, probabilmente il meglio conservato dai tempi del medioevo; poco più a nord si può trovare la città fortificata di Fougères, un vero e proprio capolavoro di architettura militare, nei pressi del castello si può trovare una bellissima aerea di sosta , dove in più punti si può notare una fantastica vista sullo splendido castello.

Continuando ancora verso nord in direzione Cancale, a Epiniac si può trovare un altro punto sosta, non una semplice aerea di sosta ma ben 250 ettari di natura destinati al campeggio. Nella struttura vi sono piscine, campi da golf , tennis, equitazione, con un bellissimo lago con capanne sull’acqua, un vero regno di vacanza impossibile da descrivere.

Pochi chilometri ancora e si arriva a Cancale, la capitale francese dell’allevamento delle ostriche, poco lontano si trova una area di sosta, situata a pochi passi dal centro storico e molto vicino al lungomare; è possibile vivere una meravigliosa crociera nella baita Jèrome Foyer, una bella gita con pranzo a bordo, logicamente a base di ostriche e altri deliziosi prodotti locali.

Un consiglio è andare a fare colazione alle Pointe de Grouin, magnifo punto panoramico,da dove è possibile ammirare tutta la baia di Mont St. Michel.

Il nostro viaggio sta per terminare , ma per rendere ancora tutto più magico abbiamo ulteriori delle chicche da narrarvi, appena lasciamo Cancale, poco lontano si trova St. Malo, detta città dei corsari, rinata dalle ceneri della seconda guerra mondiale, ora splendido paesino pieno di negozietti e ristoranti. Lasciando questo grazioso paese si può partire alla volta di Rennes , il capoluogo della regione, una vivace cittadina universitaria con un favoloso centro storico pieno di stradine e case a graticcio.

Poco distante consigliamo una bellissima area sosta, il Camping du Domaine, un camping davvero unico nel suo genere….ultima tappa (facoltativa) ma davvero suggestiva è visionare la costa selvaggia Cote Sauvage, dove il panorama diventa unico e le onde dell’oceano s’infrangono sulle rocce.

Finisce qui il nostro giro alla scoperta di questa fantastica regione, probabilmente sconosciuta ai più, ma credetemi ricca di storia e fascino, questo giro è molto consigliato in camper, molte le aree di sosta dove potersi fermare; è possibile effettuarlo anche in pochi giorni , ma non perdete l’occasione di vivere il sogno!

INFO:

La via autostradale più rapida passa per la val d’Aosta e il traforo del Monte Bianco. Si prosegue verso Ginevra,Lione e da qui verso Orlèans, Le Mans in direnzione Rennes

Turismo francese : http://it.rendezvousenfrance.com/

ufficio turistico in alta Bretagna : http://www.bretagne35.com/

ufficio turistico Cancale : http://www.cancale-tourisme.fr/

Buoni km a tutti dal Centro caravans Barassi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: