Week End nelle Langhe


 

VENERDI’ SERA A BAROLO

La salita al paese di Barolo è un emozionante susseguirsi di poggi sovrastati da antichi manieri e piccoli centri. Il borgo sorge in un ampio anfiteatro di colline, adagiato su una sorta di altopiano, nel cuore di uno sterminato susseguirsi di vigneti. Chi vi giunga per la prima volta non può che rimanere a bocca aperta davanti a un’interminabile moltitudine di viti. Lo sguardo continua inarrestabile ad appoggiarsi sulle colline circostanti per poi tornare sul borgo, sul castello e ritornare, nuovamente, sui poggi.

Una volta calata la sera non resta che sedersi a tavola per gustarsi uno dei classici antipasti locali, la carne cruda battuta al coltello con tartufo nero, per proseguire con un risotto con i funghi porcini, il tutto accompagnato da uno dei vini rossi di queste terre, il Dolcetto d’Alba, dal sapore asciutto e gradevolmente amarognolo. Dolce finale con il bonèt, budino di antica tradizione piemontese.

SABATO A BAROLO E GRINZANE CAVOUR

In questa terra di grandi etichette, non può che essere il vino il protagonista del weekend. Barolo ne è uno dei centri più prestigiosi, proprio per la fama del suo vino più celebre, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Turisti di ogni dove giungono in quest’angolo di Piemonte per apprezzare, gustare, comprare e vedere come si produce questo vino straordinario, ma anche per respirare la semplicità e le tradizioni che qui sono rimaste quelle di un tempo, nonostante Barolo sia diventato un’importante meta turistica e tra le più significative realtà della storia vitivinicola e produttiva italiana e mondiale.

La mattinata merita di iniziare con una passeggiata tra botteghe, ristorantini, bottiglierie e scorci panoramici sulle colline. L’elemento fortemente caratterizzante l’abitato è sicuramente il castello dei Marchesi Falletti di Barolo,

potente famiglia di banchieri, dove, imperdibile, è il Museo del Vino, emozionante percorso nella cultura del prodotto. La visita si snoda tra la terrazza panoramica del castello, che regala una vista mozzafiato sulle Langhe, fino alle storiche cantine dove, a metà del XIX secolo, nacque il vino Barolo. Un percorso tra arte, musica, letteratura, storia, cucina, miti universali e tradizioni locali, ma anche nella storia di un castello che fu abitato dai Marchesi Carlo Tancredi e Juliette Colbert, meglio conosciuta come Giulia di Barolo, e Silvio Pellico, protagonista del Risorgimento italiano. Non si può lasciare il museo senza la degustazione e l’ammirazione delle grandi etichette storiche e le annate memorabili degli undici paesi delle Langhe che producono il Barolo.

Poi, dopo tanta meraviglia, ci si deve concedere una pausa pranzo che meriti. Per iniziare un assaggio di salumi, tra cui l’ottima salsiccia locale, il salame di cinghiale e quello al tartufo, per proseguire con un buon piatto di tajarin al sugo d’arrosto, la pasta lunga fresca della tradizione regionale, per chiudere con la classica torta di nocciole.

Primo pomeriggio al Museo del Cavatappi, a due passi dal castello, curioso percorso per conoscerne la nascita, la storia e l’evoluzione. È Grinzane Cavour, ad una manciata di chilometri da Barolo, la seconda meta del pomeriggio. Percorrendo la provinciale 157 si sale lentamente al castello. È una curva che improvvisamente ne svela la bellezza. Su di un poggio,l’imponente maniero, sede in novembre dell’asta mondiale del tartufo, domina i vigneti. Prima di raggiungere il piazzale dove sorge uno dei gioielli architettonici più belli del cuneese, conviene concedersi un giro sulle colline circostanti per regalarsi scorci mozzafiato con, sullo sfondo, le Alpi.

Con pianta quadrata e torri angolari, il castello risale al XIII secolo e fu residenza giovanile di Camillo Benso conte di Cavour. All’interno il Museo Etnografico racconta anche l’altro tesoro, oltre al vino, di queste terre, quel tartufo che la capitale delle Langhe, Alba, celebra con la fiera mondiale d’autunno. Museo dove all’ambientazione della cucina albese del Seicento e dell’Ottocento, si unisce quella di una distilleria del Settecento, la bottega del bottaio, allestimenti sul tartufo e oggetti dell’enogastronomia locale. Sempre nel castello sono conservati mobili, manoscritti e la fascia tricolore di Cavour di quando era sindaco di Grinzane.

Cena con uno dei piatti principali della cucina regionale, il bollito misto, autentica tipicità piemontese, accompagnato con le salse ed i bagnetti, con contorno di patate, carote e cipolle bollite. Ideale un buon Barbera d’Alba, vino rosso rubino dal sapore asciutto.

DOMENICA A SERRALUNGA E LA MORRA

È Serralunga la meta della domenica mattina. La strada che porta al borgo, per lo straordinario scenario che propone verso la catena alpina, impone l’abbandono della macchina e la prosecuzione a piedi. La stretta strada che porta all’abitato regala scenari d’incanto verso il cuneese e le Alpi ed è dominata dall’imponenza del castello, edificato alla metà del XIV secolo, che sovrasta il borgo con la sua originale verticalità. Una ripida salita porta nel cuore del paese, al suo suggestivo concentrico, e al castello del quale si apprezzano le fasce di archetti e le preziose bifore gotiche. Cuore del maniero, dalla struttura intatta, è sicuramente il Salone dei Valvassori che custodisce gli interessanti affreschi quattrocenteschi rappresentanti il martirio di Caterina d’Alessandria.

Trattorie e ristoranti caratterizzano il borgo, dove non ci si può perdere un pranzo con vista sui vigneti a base di agnolotti del plin, la pasta ripiena di Langa, conditi con burro e salvia, proseguendo con un buon brasato al Barolo, grande secondo piatto della tradizione, da accompagnare, ovviamente, con il re dei vini, il Barolo appunto. Per finire una golosità; la torta al cioccolato.

Pomeriggio da trascorrere al balcone delle Langhe. Il paese di La Morra è infatti adagiato su di un poggio ad oltre cinquecento metri d’altitudine. La vista mozzafiato spazia a trecentosessanta gradi su tutte le Langhe. Barolo par di toccarla con mano. Una passeggiata nel borgo consente di apprezzarne gli edifici di pregio tra cui la chiesa parrocchiale di San Martino, edificata tra il 1684 ed il 1695, dall’imponente facciata barocca, la chiesa della Santissima Annunziata e la settecentesca torre campanaria. Da non perdere la policroma cappella della Madonna delle Grazie, la piccola chiesa, mai consacrata, voluta dalla famiglia Ceretto agli inizi del Novecento per radunare i contadini in caso di improvvisi e violenti temporali.

Non si possono lasciare le Langhe senza essersi concessi la tradizionale Merenda Sinoira, quella che un tempo si faceva in campagna nel cuore del pomeriggio, per dare forza ai contadini dopo i lavori del pomeriggio e prima di quelli serali nei campi e poi nelle stalle. Oggi è sicuramente più ricca e sostanziosa di un tempo e merita un assaggio di vitello tonnato, acciughe al verde, frittate, salumi e formaggi tipici di Langa, tra cui la Robiola di Roccaverano ed il Murazzano. Dolce finale con il tortino caldo di nocciole prima di concedersi una passeggiata serale con vista sulle vigne e sui borghi illuminati.

Castello e museo del vino a barolo

http://www.wimubarolo.it/it/

 

Il Museo del Vino a Barolo – WiMu Barolo

www.wimubarolo.it

Una discesa fra buio e luce, fra suono e colore, alla scoperta del vino nella storia e nelle arti, nei miti universali e nelle tradizioni locali.

museo del cavatppi

http://www.museodeicavatappi.it/

Barolo • Museo dei Cavatappi

www.museodeicavatappi.it

An original museum telling the birth, the history and the evolution of the corkscrew all over the world through 600 pieces on display. Ein originelles Museum, das die …

castello a grinzane cavour

http://www.castellogrinzane.com/it/homepage

Castello di Grinzane – Home homepage

www.castellogrinzane.com

All’interno del Castello ha sede l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, costituita nel 1967, prima fra quelle della Regione…

castello di serralunga

http://www.castellodiserralunga.it/

Castello di Serralunga

www.castellodiserralunga.it

Castello di Serralunga (Cn) – Informazioni su orari, aperture e prenotazioni – Associazione amici di Serralunga

Per mangiare :

– la Fattoria Cà San Ponzio a Barolo, antica cascina di Langa immersa nel verde, in posizione panoramica;
– la Cantina Borgogno a Barolo (www.borgogno.com), antica casa vinicola delle Langhe che affonda le sue radici nel 1761;
– la locanda in Cannubi a Barolo (www.locandaincannubi.it), residenza ricavata in un elegante edificio del Settecento ed immersa nei vigneti;
– l’azienda agricola Le Ginestre a Grinzane Cavour (www.leginestre.com), a due passi dallo splendido castello di Grinzane Cavour;
– la Cascina Meriame a Serralunga d’Alba (www.barolomeriame.com), tipico cascinale immerso nei vigneti con vista sulle colline di Langa;

– l’Osteria del Vignaiolo, a La Morra: tra le specialità il vitello tonnato, l’insalata di carne cruda con porcini, i ravioli del plin e la spalla di agnello di Langa

aree sosta vicine :

Barolo: non c’è una vera e propria area sosta , ma di solito si parcheggia nella piazza che c’è entrando in paese a gratis

(L’area sosta camper di Barolo si raggiunge da Milano percorrendo l’autostrada Milano-Torino e uscendo ad Asti Est per poi imboccare la A33 Asti-Cuneo. Una volta raggiunta Alba, proseguire per la SP3 sino a raggiungere il centro cittadino di Barolo dove si trova un parcheggio sterrato )

https://www.campercontact.com/it/italia/piemonte-al-at-bi-cn-no-to-vb-vc/barolo/19989/area-di-sosta-camper-parcheggio-comunale.aspx?fromsso=1

La Morra area sosta gratuita con acqua e luce

https://www.camperlife.it/aree-di-sosta/italia/il-laghetto-la-morra-cuneo-piemonte.html

grinzane cavour

https://www.areeattrezzate.eu/area-attrezzata/grinzane-cavour

http://www.campingsolelanghe.it/ non proprio economico, ma in zona

a 15 km circa aerea soata a Cherasco con carico/scarico , sosta gratuita , corrente a consumo

se invece vuoi andare ad Alba , conviene dormire nel grande parcheggio all’ingresso della città o davanti alla Ferrero ( dove fanno la Nutella..)

qua il programma della manifestazione ad alba ( molto “fieristico “ )

http://www.fieradeltartufo.org/2017/it/

di bello mi pare ci sia solo questo di diverso dalla classica manifestazione fieristica

http://www.fieradeltartufo.org/2017/it/evento/alba-truffle-show/541-wine-tasting-experience

ADVANTAGE Profilati e Motorhome Più, più, più …


10009289_507552686014138_8628321555325858168_n

 

Il nuovo Advantage: qui il nome è tutto un programma! Più comfort, più sicurezza più longevità, più idee! Dal frigorifero da 142 l di serie, passando per la porta cellula extralarge, fino alla generosa dinette – l’Advantage sa entusiasmare con le sue tante idee e anche con il suo prezzo straordinariamente contenuto.

E per garantirvi un’unione felice e duratura abbiamo dotato Advantage della nuova tecnologia Dethleffs Lifetime-Plus. Con Lifetime-Plus la scocca del vostro veicolo sarà resistente agli agenti atmosferici perché priva di inserti di legno. Il tetto e il pavimento sono rinforzati con laminati in vetroresina. L’isolamento di schiuma in polistirene  estruso (XPS) ad alta densità, idrofobica, tiene fuori il caldo e il freddo

La costruzione leggera di Advantage è più che convincente: 4 persone, una massa complessiva ammessa di 3,5 t e tanto carico sono più che sufficienti!

I punti di forza della classe Advantage

  • X-tra large: spaziosa dinette con piacevoli linee ricurve
  • Illuminazione dell’abitacolo con fari LED a basso consumo energetico
  • Nuova linea della cucina con copertura variabile dei fornelli e cassetti. Un dettaglio pratico: il piano di lavoro ampliabile in tutti i modelli
  • Frigorifero di forma longilinea di 142 l (di cui 15 l per la cella freezer) e pratico  cestello estraibile per le bottiglie
  • Un comodo dettaglio: porte dell’abitacolo extra large (70 cm) per facilitare  l’ingresso e l’uscita, incl. porta con zanzariera di serie
  • Vano bombole estraibile per facilitare la sostituzione
  • L‘altezza totale è di appena 276 cm

 

Interno

  • L’esclusiva essenza dei mobili Lorraine Walnut con pensili lucidi, crea un’atmosfera ricca di stile e confortevole (serie)
    Lorraine Walnut (Option) | Muscat
  • i grandi oblò corredati da un’elegante cornice con luci incassate donano luminosità e aria fresca alla dinette (serie)
    Noce Solista | Baku
  • X-tra large: Generosa dinette con armoniche linee stondate in tutti i modelli. Pratiche prese 230 V e USB si trovano direttamente sotto i pensili (serie)
    Noce Solista | Chevron
  • comfort interno grazie ai tessuti di pregio e al piacevole concept di illuminazione (serie)
    Lorraine Walnut (Option) | Namib
  • Letto matrimoniale extra lungo – accessibile comodamente da tre lati
    T 7051 DBM
  • Il vano di stivaggio posto sotto il letto è facilmente accessibile
    T 7051 DBM
  • Di serie a bordo: il comodo letto basculante con materassi EvoPoreHRC e reti a doghe in legno
  • Parete posteriore protesa, di linea elegante, rivestita dello stesso materiale della cucina
  • La toilette e la doccia possono essere collegati per formare un ampio bagno, separabile anche dalla stanza da letto con una tendina (7051 EB e DBM)
  • Rapido sbrinamento del parabrezza grazie a canali di aria calda del riscaldamento nel cruscotto
  • Baku

    Chevron

    Muscat (Option)

Ambienti abitativi di serie

Noce Solista

Lorraine Walnut (Superficie lucida

 

Dethleffs Valore Aggiunto

Equipaggiamento di serie Interno

  • Massima sicurezza: sedili con cintura di sicurezza a tre punti e stabili poggiatesta regolabili

  • Faretti clic-in regolabili per un’ottimale illuminazione della zona living

    La piacevole illuminazione indiretta è un una dotazione di serie

  • Alimentazione perfetta – con almeno cinque prese 230 V e una presa USB

    Massima sicurezza: gradino con luce per la notte

  • Equipaggiamento di serie Esterno

    • Telaio Fiat ribassato, a larga carreggiata, per guidare in tutta sicurezza

      Massima sicurezza grazie all‘ESP di serie e ai importanti sistemi di assistenza alla guida

    • Distintivo e sicuro: paraurti posteriore integrale con fascia di luci a LED

      Di serie con avvolgibile-zanzariera e gradino elettrico

    • Ampio garage sul retro! I letti singoli sono disponibili in tre diverse versioni

      Un comodo dettaglio: il vano bombole estraibile per facilitare la sostituzione

     

Un sogno per S.Valentino


cuori-san-valentino

 

 

 

Quali sono gli ingredienti per un sogno….. a volte basta davvero poco, un viaggio verso mete turistiche o verso la pace, ma entrambi gli ingredienti richiedono una buona dose di sogno….i sogni sono la materia che ci fa decidere se partire verso la montagna o verso il mare, pieni di entusiasmo e di energie per affrontare il week-end che tutti gli innamorati aspettano…..SAN VALENTINO

Anche il Centro caravans Barassi ama i sogni ma sopratutto ama farvi sognare e per voi abbiamo pensato a qualcosa di unico……..
Per il week-end dal 12/02 al 15/02 il centro caravans Barassi sconta la tariffa del noleggio di oltre il 50% in omaggio sul vostro veicolo troverete una bottiglia di spumante per festeggiare al meglio con la persona  amata i momenti unici che solo un veicolo ricreazionale può regalarvi.
Ecco la nostra offerta:
_Partenza il 13/02
_Rientro   il 16/02
_KM illimitati
_Silver card omaggiata
_Spese di consegna incluse
                                              TUO A  €169,00€
Affrettatevi l’offerta è limitata , non fate aspettare i vostri sogni……ma viveteli …..insieme alla stella più bella e luminosa ; quella del Centro caravans Barassi .
il perchè della tua sceltà
Per info e/o prenotazioni
039/743573 o 039/2141992
noleggio@centrocaravansbarassi.com (offerta san valentino)
Centro caravans Barassi

Si PARTE ALLA GRANDE


Eccoci qua, innanzitutto Buon Anno, abbiamo chiuso un 2015 splendido, un anno che ci vede ancora protagonisti in Italia come leader vendite e noleggio, possiamo ancora vantarci di essere i primi come parco noleggioMcRent, unici a garantirvi motorhome gamma nuova di prima immatricolazione, tutti la gamma è stata completamente rinnovata e resa ancor più ricca di accessori(compresi nel prezzo)…ma vediamo un pò di novità del 2016….PRONTI….SI PARTE!!

Noleggio : Abbiamo introdotto 10 veicoli NUOVI , tutti Dethleffs, ora potrete scegliere tra motorhome, semi- integrale letto basculante, mansardato tutto gamma 2015, abbiamo tenuto gli stessi prezzi della scorsa stagione, ma ora all’interno sarà ricco di accessori (nel prezzo)
 
Silver card: Da sempre il Centro caravans Barassi è attento al proprio cliente, ormai sono passati due anni dall’introduzione della Silver Card, questa tessera permette al nostro cliente si poter usufruire sugli sconti di oltre 30 campeggi in Italia, con l’inaugurazione del sito internet(Marzo 2016) , il cliente nella propria sezione log-in potrà sempre restare aggiornato su tutte le novità, le nuove tessere saranno disponibili da Giugno 2016. Vi garantiamo ottimi campeggi ad ottimi prezzi!!
Blog Viaggi : Questo strumento, (unici in Italia,nel settore camper&caravans ad avere un blog viaggi) è molto utile e bello, si raccontano esperienze di viaggi e focus sugli accessori, insomma tutti i consigli che servono per partire sempre alla grande, la novità sarà che da Marzo, il blog sarà inglobato nel sito internet, un passo davvero importante sopratutto per poter sempre un viaggio alla portata.
 
 
E-commerce : e’ oltre un anno che operiamo nel mondo commerce, lo facciamo tramite ebay, ad oggi sono oltre 400 prodotti che potete visionare, volevamo un maggior servizio, un servizio di qualità, dai primi di Marzo saranno due gli e-commerce che avrete a disposizione con oltre 800 prodotti, tutti garantiti e con OTTIMI PREZZI (a breve ulteriori novità)
Sito internet: Ormai vi abbiamo ufficializzato le prime immagini del nuovo sito, qui non possiamo ancora dare troppe novità, ma sarà un sito fantastico, potete e veloce, basti pensare che dietro ci saranno 3 portali che si interfacciano. Sarà lui la vera star del primo semestre 2016…..
Chiudiamo l’articolo con l’ultima news……OPEN DAYnei giorni 12/13 marzo il Centro caravans Barassi vi farà vivere la magia e le emozionì del plein air(prossimamente ulteriori news)
Un abbraccio a tutti voi e ancora una volta BUON ANNO
 
Vi aspettiamo per VIVERE IL VOSTRO SOGNO!!

Vi auguriamo una semplice cosa…..uno splendido 2016!!


“Ed eccoci arrivati a Dicembre, il mese dei buoni propositi, il mese dove la voglia di unione è tanta, a dicembre siamo tutti più generosi, corriamo avanti e indietro alla ricerca del regalo che sappiamo far felici le persone che più nella vita amiamo.”

E’ stato un anno fantastico, ricco di soddisfazioni, un anno che ci ha confermato di essere sulla strada giusta, ma non ci vogliamo fermare e prossimamente ci annunciamo STREPITOSE novità per il nostro 2016; ma prima… vorremo dirvi GRAZIE, si Grazie per sostenerci, Grazie seguirci, siamo la concessionaria con più adesioni e condivisioni di Monza e Brianza, insomma, grazie per aver creato un legame unico, questo è quello che ci rende più orgogliosi, la nostra promessa è quella di darvi e garantirvi sempre più servizi, ma questa bellissima macchina che è il CENTRO CARAVANS BARASSI, ha bisogno della benzina…siete voi la nostra, quindi ancora un ultimo grazie , con una poesia per voi:

“Il Natale è quel periodo dell’anno in cui la gente scende nel rifugio della famiglia”. (Byrn Rogers)

*Vi ricordiamo che la concessionaria rimarrà chiusa dal 24/12 al 01/01 compreso

Salone del camper (eventi e manifestazioni)


ACQUISTO RIDUZIONE FIERA DEL CAMPER : http://www.salonedelcamper.it/visitare/biglietteria/

Buongiorno amici, vi auguriamo una splendida giornata e vi annunciamo gli eventi alla fiera di Parma, vi ricordiamo che il Centro Caravans Barassi sarà presente.
Abbiamo riservato per la nostra clientela 200 biglietti sconto , potete scriverci e ritirare il coupon presso la nostra sede.

Buona lettura.

EVENTI SERALI

Vieni al Salone del Camper, di seguito il palinsesto degli

eventi post fiera!

Non puoi mancare!

Le sere al Salone del Camper si illuminano con balli, canti e risate grazie agli spettacoli gratuiti dedicati ai visitatori della manifestazione e a tutti coloro che vogliono passare una serata di intrattenimento per tutta la famiglia in simpatica compagnia.

Il Palacassa farà da cornice a queste iniziative:

DOMENICA 13 SETTEMBRE: serata musicale con la Ramblin’Band e tanto divertimento con i balli country.

LUNEDI’ 14 SETTEMBRE: serata danzante.

MARTEDI’ 15 SETTEMBE: serata danzante a ritmo di musiche caraibiche.

MERCOLEDI’ 16 SETTEMBRE: serata degustazione

GIOVEDI’ 17 SETTEMBRE: scuola di free style latino

VENERDI’ 18 SETTEMBRE: serata musicale con I Profani

SABATO 19 SETTEMBRE: serata musicale con i The Rangers.

Convegni ed Eventi

Agorà della Tecnica

Eventi serali

Eventi sul territorio


  

Semplicemente unica….. semplicemente Calabria (viaggi in camper)


Apro questo articolo con una piccola riflessione personale, spesso andiamo a trascorrere le vacanze lontani dal nostro paese, ho provato molta emozione a scrivere queste righe, le mie vacanze estive le passerò proprio in questa magica terra, a volte basta poco, a bordo del nostro veicolo tutto è possibile, a bordo siamo tutti più sognatori, con lui torniamo bambini alla ricerca di scoperte che la realtà quotidiana spesso non ci fa più vivere…. Aver la fortuna di fare questo lavoro non è poco, ascoltare le vostre vacanze e i vostri progetti rende voi e noi, una unica famiglia….BUONA LETTURA!!

Che ci fanno località di nome Guardia Piemontese e Falconara Albanese in Calabria……?

Sembra incredibile ma certo quei nomi conservano il ricordo degli origini dei borghi, avvenuta ad opera di profughi proveniente dalle valle del Piemonte o dal paese delle aquile. Che non sono stati certo gli ultimi ad approdare su questi lidi.

Non per nulla la chiamavano Magna Grecia, dai primi che si erano insediati sulle sue coste.

I greci se ne intendevano di mare e si erano accorti subito che questa terra celava incantevoli tesori, tra spiagge e montagne incantate. E ancora oggi la sua posizione geografica è invidiabile.

Quale altra regione italiana può vantare due mare contrapposti l’uno all’altro, divisi da grandiose montagne dove lo spettacolo della natura è indimenticabile?

All’interno si viaggia sempre con il profumo del mare addosso, in un percorso a ritroso nel tempo attraverso piccoli centri dalle case accostate una all’altra, la parrocchiale e vecchietti seduti in piazza , dove immergersi tra tesori dell’altra calabra e del suo passato.

Perchè anche se i chilometri di costa sono circa 800, la Calabria non è solo mare e considerarla unicamente una meta estiva, rischia di far perdere di vista le altre infinite bellezzeche questa regione ancora misteriosa cela tra le pieghe del suo entroterra.

La calabria è una meta per tutte le stagioni, ogni periodo dell’anno regala scorci ineditie profumi inebrianti. Se poi si unisce il piacere di una buona tavola i cui elementi fondamentali sono il gusto e la tradizione contadina ecco che il viaggio in Calabria permetterà di appagare spirito e corpo.

UNA CALABRIA DOLCE E PICCANTE

agrimare_peperoncino_calabrese

E’ una Calabria fatta di borghi antichi, arroccati sui costoni della montagna e che quasi tutti si tuffano sul mare.

Alcuni di questi “paesini” vantano un unicum gastronomico: e se tra Scalea e Cetraro il fiore all’occhiello locale è il cedro, così importante da dare il nome alla costa stessa, a Diamante definita dal D’Annunzio “la perla del tirreno”e già nota dal punto di vista turistico per il mare e i suoi centocinquanta murales dipinti da artisti fama internazionale, è sua maestà il peperoncino, apprezzato e omaggiato al punto di essere il protagonista assoluto di un omonimo festival che a settebre anima la città.

A Belmonte è il pomodoro gigante rosso dal colore rosso vivo e dalla polpa dolce.Ortaggi di altissima qualità, privo di semi, dal peso medio di almeno 800 grammi per frutto, tra le sue caratteristiche ha la totale assenza di acidità.

Amantea è diffusa per i fichi. qui è diffusa la cultivar “dotto”dai semi piccolissimi, la polpa morbida e il sapore zuccherino. La lavorazione dei fichi secchi, messi ad asciugare su tavole di legno o nei forni o in essiccatoi ad aria calda, farciti da noci o scorzetta di arancia o cedro ricoperti di cioccolato.

Altra tappa gastronomica è Tropea, indiscussa capitale della “nduja” il salame morbido dal tipico colore rosso e piccantissimo, e della cipolla rossa, leggera e delicata, coltivata in zona da quattromila anni e usata anche nelle diete.

Ma non bisogna dimenticare l’olio: da Campora San Giovanni fino a Cleto una zona circondata da ulivi, non rimane altro che immergersi in questa meravigliosa terra.

TRA LE MONTAGNE E IL MARE

calabria4

Tra l’una e l’altra  di queste tappe gastronomica  ce ne sono anche altre, addentrandosi magari all’ interno per allontanarsi dalle coste affollate e scoprire una natura possente, selvaggia e boscosa oppure piccoli e gioielli borghi medioevali.

A Guardia Piemontese ci si arriva affrontando, dopo Marina di Acquappesa, una strada che si inerpica per il costone della montagna. Fondato da profughi valdesi in fuga dalle valli alpine, ha conservato l’antico impianto, in occasione delle feste, le donne si vestono con un vestito tipicamente provenzale.

Paola non ha bisogno di presentazioni. Legata al culto di San Francesco, ha nel santuario la sua meta principale, personalmente , ho avuto il piacere di visitarlo, mi sono innamorato di questo posto incantato , sono rimasto estremamente colpito da questo meraviglioso ed unico posto, ancora oggi il solo pensiero riaccende in me pensieri positivi e favolosi.

Dopo paola si risale al bordo del proprio camper per andare a visitare Fiumefreddo Bruzio, magnifico balcone sul mare dall’impianto perfettamente integro. inserito a ragione tra i borghi più belli d’Italia.

Belmone Calabro, costruito in epoca medievale su una rupe che fronteggia il mare, conserva ancora il castello e alcuni tratti delle cinta delle mura.

Pochi chilometri ancora a bordo e si trova Amantea, una città moderna che si sviluppa ai piedi di borgo vecchio, strade.stradini,vicoli palazzi nobili e antiche chiese, il mio ricordo è di aver mangiato la granita alle mandorle più buona della mia vita, perfetta anche per camminare nelle nostre serate in vacanza.

Continuando a bordo del nostro camper, ci troviamo a Campora san Giovanni un ‘altra strada in salita, che in alcuni punti pare attorcigliarsi su se stessa e respingere i turisti frettolosi, si inoltra tra le montagne e si raggiunge Cleto. Il castello è stato restaurato di recente e sovrasta un abitato fatto da antiche case, molte delle quali vittime dell’ immigrazione.

si torna verso la valle e, attraversata la piana di Sant ‘Eufemia , si arriva in vista di Pizzo Calabro, sul ciglio di una rupe e con le viuzze a strapiombo sul mare. La leggenda narra che sia stata fondata da un guerriero greco, Napoleto, di ritorno dalla guerra di Troia, con il nome di Napitia.

Finisce il nostro giro con una specialità gastonomica, il gelato artigianale di Pizzo, frutto di una antica tradizione tramandata dai maestri gelatai da gustare al bar Ercole o al belvedere. Sul tartufo se la battono, difficile dire quali dei due è il migliore….. per chi vuole proseguire, la strada continua costeggiando il mare verso Reggio calabria. Laggiù in riva allo stretto , dove la salsedine si confonde con il profumo di zagara, lo Jonio e il tirreno si abbracciano ……di fronte a voi,dall’altra parte …….la Sicilia.

sito regione: http://www.regione.calabria.it/index.php?option=com_content&task=view&id=84&Itemid=130

Calabria wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Calabria

turismo Calabria: http://www.turiscalabria.it/

campeggi: http://www.campeggi.com/italia/calabria/campeggi

da visitare tripadvisor: http://www.tripadvisor.it/Attractions-g187774-Activities-Calabria.html

ristoranti: http://www.tripadvisor.it/Restaurants-g187774-Calabria.html

calabria2 calabria3 calabria4calabria2

calabria3

 

Egadi in Camper…..anche si!!


Ritratto in breve


Baie color smeraldo
, case bianche con porte blu, coste rocciose e grotte nascoste. Alle Egadi, arcipelago di tre isole e due grandi scogli poco distante da Trapani, lanatura incontaminata regna sovrana. Di tutte, Favignana è l’isola più grande e attrezzata, nonché il capoluogo. È dominata dal Monte Santa Caterina  – da vedere il Forte saraceno in cima – e possiede alcune delle più belle calette dell’arcipelago. Lì si svolgeva, fino a pochi anni fa, la mattanza dei tonni, uno spettacolo cruento e ricco di storia che richiamava sempre molti turisti. Marettimo è un piccolo mondo antico di pescatori, di barche e reti lasciate ad asciugare al sole, fra ritmi slow e assenza di mondanità. Le case sono basse e bianche, ravvivate da persiane e porte blu, tra strade, vicoli e piazzette. È la più occidentale dell’arcipelago, nonché la più alta e la più montuosa. Una piccola perla in miniatura è invece Levanzo, con solo 12 chilometri di coste e 200 residenti. Meta ideale per chi vuole staccare la spina, è caratterizzata da un’atmosfera tranquilla e rilassata. La vita si svolge essenzialmente attorno a Cala Dogana, l’unico paese dell’isola, dove sono davvero poche le attività commerciali. La sua seduzione maggiore è, però, nelle calette sparse lungo le coste, raggiungibili a piedi o con le barche dei pescatori. Infine ci sono Maraone eFormica: seppur due grandi scogli ? di cui uno disabitato – , in realtà nascondono paesaggi sottomarini davvero unici
.

Capoluogo


Favignana
. È il centro principale dell’omonima isola, situato in una vasta baia dominata dal Forte di Santa Caterina, un tempo postazione di avvistamento per i Saraceni. Per scoprire il paese si può partire dal porto, dove è facile incontrare numerosi pescatori intenti a rammendare reti dopo le fatiche della notte. Sollevato lo sguardo si incontra Villa Florio, con i suoi tetti rosati e i merletti architettonici. Costruita nel 1876, doveva esaltare la potenza della famiglia di imprenditori palermitani arricchitasi soprattutto grazie al commercio di vino e tonno. Interessante, quindi, dare un’occhiata all’omonimo stabilimento, ovvero la vecchia industria conserviera del pesce, una delle più grandi d’Europa. Nella piazza centrale del paese si trova la Chiesa Madre, in mezzo a negozietti di souvenir e locali tipici. È chiamata dagli abitanti Madrice, ha forma di croce e un portale neobarocco. Al suo interno c’è un crocifisso in legno del XIX secolo e il reliquiario di Santa Maddalena di Canossa. Suggestivo, anche il Rione di Sant’Anna, primo nucleo del paese, dove si trovano ancora oggi le case più antiche e più belle
.

Storia

I primi abitanti delle Egadi furono probabilmente i Feaci e i Lestrìgoni, provenienti dall’Epiro (ne restano tracce in alcune caverne a Favignana). Poi arrivarono i Sicani,verso il 1200 a.C., che fecero cambiare il nome di Trinacria in Sicania (la futura Sicilia). Nel 415 a.C. gli Ateniesi mandarono una poderosa flotta in Sicilia con la speranza di conquistare tutta l’isola (ne controllavano già una parte), ma i Siciliani chiamarono in aiuto i Cartaginesi, che intorno al 400 a.C. cominciarono a invadere l’area. Nel III secolo a.C. fu la volta delle guerre puniche e le acque di Favignana furono teatro di diverse battaglie. Cala Rossa, ad esempio, deve il nome proprio alla sanguinosissima battaglia che si svolse nel 241 a.C. tra Cartaginesi e Romani. Nei secoli successivi Favignana fu presidiata dai Saraceni (testimonianza ne sono le numerosi torri di avvistamento). Nel 1637 la Corona spagnola dovette cedere le Egadi al marchese genovese Camillo Pallavicini. Dai suoi eredi Ignazio Florio comprò l’arcipelago dando il via alla cosiddetta “Età dei Florio”, impiantò il più grande stabilimento europeo per la lavorazione del pesce e rafforzando la mattanza
.

Territorio

Tra gli arcipelaghi più belli del Mediterraneo, le Egadi si trovano a una quindicina di chilometri dalla costa occidentale della Sicilia. Tre le isole fondamentali (Favignana, Levanzo e Marettimo) e due gli isolotti più piccoli (Formica e Maraone). Sono complessivamente caratterizzate da una natura incontaminata, acque cristalline,scogli, e spiagge pulite. Favignana misura 19 kmq e ha una particolare morfologia che le ha procurato l’appellativo di farfalla. Al centro si trovano delle colline mentre ai lati due piccole pianure. Levanzo, invece, dista da Favignana circa 4 chilometri ed è l’isola più piccola. La sua costa è alta e frastagliata e il punto più alto è il Pizzo del Monaco, che sfiora i 278 metri. Marettimo, la più lontana dalla Sicilia, ha una superficie di 12 kmq. Il territorio è prevalentemente montuoso (si trovano qui le cime più alte di tutto l’arcipelago come il Monte Falcone, che arriva ai 686 metri di altezza). La natura è incontaminata e la fauna ricchissima.
In generale, lungo le coste sono diffusi i boschi di leccio. Nelle zone più secche si trovano invece rosmarino ed euphorbia. Per quanto riguarda la fauna, nel territorio si trovano moltissimi uccelli, essendo l’arcipelago situato nel mezzo delle rotte migratorie
.

Eventi

L’ultima domenica di aprile a Favignana si svolge la Sagra delle Cassatelle: in piazza Madrice è abitudine ritrovarsi per degustare il tipico dolce dell’isola, una sorta di bombolotti ripieni di ricotta e aromatizzati con limone, vanillina, cioccolato fondente e Marsala. A giugno, sempre nel capoluogo, è la volta di BonTon, un’interessante e gustosissima rassegna enogastronomica di tonni e prodotti di tonnara per tutti gli appassionati. Tra le manifestazioni religiose è da segnalare,il 14 settembre a Favignana, quella in onore del Santissimo Crocifisso. Patrono dell’isola dal XV secolo, in seguito a un miracolo grazie al quale un sordomuto riacquistò udito e voce, il Crocifisso viene festeggiato con una processione, seguita da fuochi d’artificio e accompagnata da bancarelle piene di leccornie.A Marettimo la ricorrenza religiosa più sentita è invece la Festa di San Giuseppe, dedicata al patrono dell’isola. Dopo le celebrazioni in chiesa è usanza degli abitanti portarsi a casa un rametto di mirto benedetto per essere protetti dalla cattiva sorte. Molti pescatori lo mettono sulle proprie barche. Il 15 agosto si svolge invece una caratteristica processione di imbarcazioni: la nave più grande viene addobbata e ospita la statua della Madonnina del Rotolo. Tutto il pescato del giorno viene cucinato e offerto in onore della Madonnina agli ospiti dell’isola. A Levanzo, infine, gli eventi principali sono la festa di San Giuseppe, la Sagra del pesce in estate e la processione a Ferragosto
.

PIANIFICA IL TUO VIAGGIO

  • Quando andare

    La stagione migliore per andare alle isole Egadi è la primavera-estate. L’arcipelago è caratterizzato da inverni miti ed estati calde e soleggiate. A gennaio e febbraio la temperatura minima arriva a 5 gradi mentre la massima, in luglio e agosto, tocca i 45 gradi. Piove raramente
    .

    Come arrivare


    In nave.
    Le Egadi sono facilmente raggiungibili da Trapani con mezz’ora circa di traghetto. Ogni giorno ci sono diversi collegamenti per Favignana, Levanzo e Marettimo, sia in aliscafo che in traghetto. Le compagnie che gestiscono il servizio sono la Siremar (tel.199 11 88 66) e la Ustica Lines (tel. 0923.873813). Con quest’ultima si può arrivare a Favignana e Marettimo anche da Marsala, a Favignana e Levanzo da Ustica
    .

    Indirizzi utili


    Sportello Turistico della Provincia di Trapani:
    tel. 0923.545511.
    Pro Loco di Favignana: piazza Madrice 8, tel. 0923.921647
    .

    In valigia

    Per andare alle Egadi, in valigia basta mettere davvero poco. Fondamentali il costume da bagno, abiti leggeri, ciabattine e pantaloncini. Per camminare nei fondali, dove ci sono i ricci di mare, è meglio avere un paio di scarpine di gommaper evitare di essere punti. Le Egadi si prestano molto al trekking:  gli appassionati portino con sé un paio di scarpe da ginnastica e l’abbigliamento adeguato. Può essere utile anche una torcia, da utilizzare quando si visitano le grotte.

  • Consigliamo il pernottamento presso questa struttura: http://www.campingegad.com/
  • osa vedere, cosa mangiare e dove farlo alle egadi….Tripadvisor :http://www.tripadvisor.it/Attraction_Review-g194817-d247488-Reviews-Egadi_Islands-Marsala_Province_of_Trapani_Sicily.html

    Ciao amici, al prossimo articolo

    egadi 7egadi 6EGADI 5EGADI 4EGADI 2EGADI
    .

PACCHETTO HOLIDAY …..SCONTI FINO AL 15%


Sta passando questo mese meraviglioso ,chiamato Maggio, le vacanze di estive si avvicinano, la voglia di partire prende spazio dentro noi e la mente sogna nuove mete. 
 
Il modo migliore per sognare è poterlo fare con il camper: per i più grandi della famiglia inizia la vacanza, ma per i piccoli inizia il sogno, la loro casa viaggiante,.. ma i saggi dicono che in fondo siam tutti bambini per sempre……allora il sogno è valido per tutti.
 
Per voi abbiamo pensato ad un pacchetto unico, un pacchetto dove la vostra tranquillità si unisce alla miglior qualità/prezzo che possiate desiderare.
 
Ci siamo voluti spingere oltre al tradizionale e ormai obsoleto sconto e abbiamo creato: 
 
IL PACCHETTO HOLIDAY, SCONTI FINO AL 15%
 
Ecco cosa abbiamo pensato per voi: su TUTTI* i camper/roulotte presenti nella nostra esposizione di Monza sarete omaggiati del:
 pacchetto SICUREZZA(oltre lo sconto fino al 15%) (rc+assicurazione+bollo)ma non ci accontentiamo di stupirvi ancora perchè, all’acquisto,  potrete usufruire di un buono sconto   su accessori e/o altro per il vostro camper                                                                                                                                                                                   
la nostra offerta non termina qui:nel prezzo sono compresi   03 anni di garanzia infiltrazioni e la nostra tessera SILVER CARD che a breve offrirà sconti  fino al 20% in oltre 50 campeggi d’ ITALIA.
un’occasione imperdibile!!! TASSO AGEVOLATO al 4.90% con rateizzazione fino a 120 mesi , con possibilità di posticipare fino a 4 mesi la prima rata . Un’esclusiva opportunità che solo il  Centro caravan Barassi vi offre per non dover più solo  inseguire ma raggiungere  il vostro sogno .
 
Non lasciatevi sfuggire questa occasione valida a tempo determinato!!
 
Il nostro reparto di post vendita vi seguirà passo a passo, perchè in fondo anche noi abbiamo un sogno:farvi sognare
 
 
Segui il tuo sogno, segui la stella del Centro Caravan Barassi
 
 
*offerta non valida sui veicoli già in promozione e su quelli in contovendita

Centro caravans Barassi ed Ebay


Il Centro caravans Barassi è  da sempre alla ricerca di novità, in questi mesi abbiamo lavorato molto per garantirvi un servizio sempre più dedicato dove il cliente possa interagire con noi in modo da creare un connubio che in pochi posso vantarsi di avere.
Allora come non citare una delle novità più apprezzate, il negozio online di ebay del Centro caravans Barassi.
 
dove la qualità dei prodotti si unisce ad un favorevole rapporto prezzo, vi ricordiamo che potrete acquistare online in tutta sicurezza e se lo vogliate ritirare il prodotto direttamente in azienda.
Tutti i nostri prodotti sono garantiti e possiamo vantarci di trattare le miglior marche nel mondo dei veicoli ricreazionale , nel nostro market potrete trovare l’occorrete per le vostre vacanze, visitate il nostro sito e non lasciatevi sfuggire le nostre migliori proposte su Ebay.
Segui la stella dei tuoi sogni, segui il Centro caravans Barassi
il perchè della tua sceltà